Questa tecnica di lettura del corpo curerà la tua ansia

Questa tecnica di lettura del corpo curerà la tua ansia
Anonim

Ellen Vora MD è una psichiatra olistica che pratica con Frank Lipman MD presso il centro benessere Eleven Eleven a New York City. Questa settimana condividiamo l'esperienza del Dr. Vora in una nuova serie di rimedi naturali per calmare il corpo e la mente. Per saperne di più, dai un'occhiata al suo corso di mindbodygreen Come controllare l'ansia: rimedi naturali sostenuti dal medico per una vita calma e centrata.

Nella medicina occidentale, abbiamo la tendenza a vedere i sintomi come fastidi che dovrebbero essere sconfitti e schiacciati. L'ansia non fa eccezione. Facciamo scoppiare le pillole, ci ubriachiamo, restiamo occupati, lavoriamo eccessivamente e generalmente ci distraggiamo nel tentativo di evitare di provare la nostra ansia. Questo è comprensibile: l'ansia può essere piuttosto spiacevole.

Ma così spesso, il pezzo mancante del puzzle per curare la nostra ansia è in realtà farci sentire la nostra ansia e ascoltare ciò che ci sta dicendo.

La natura dell'ansia

Come psichiatra olistico praticante a New York City, sono anche colpevole di fare questo errore. Quando un paziente mi dice che hanno l'ansia, il mio primo pensiero è sistemiamolo. Invece di prescrivere immediatamente la medicina, lavoro con i pazienti per curare la loro ansia attraverso il sonno, l'alimentazione, la guarigione dell'intestino, l'esercizio fisico, la gestione dello stress, lo yoga, la meditazione, la comunità e la natura.

Ma alla fine, anche io sono colpevole di aver demolito il significato dell'ansia. Spesso l'indizio su come lenire l'ansia è inserito nell'ansia stessa. Quando si tratta di ansia, la cosa più importante che ognuno di noi può fare è ascoltare. Calmati e ascolta.

Ansia e panico: linguaggio del corpo interno

Ansia e panico sono due modi in cui il corpo comunica. L'ansia è spesso il corpo che dice: "No, non sono in linea con alcuni aspetti di questa situazione". In effetti, l'ansia e il panico non sono il tuo corpo che parla ma il tuo corpo che grida. Ciò si verifica dopo mesi o anni di brontolii dal tuo corpo che sono stati ripetutamente ignorati.

Supponi che il tuo istinto sappia che non sei nella relazione giusta o nel lavoro giusto, o non stai trattando qualcuno nel modo giusto, o non sei trattato nel modo giusto. Potrebbe iniziare con segni sottili, come l'irritabilità, un senso di disagio in determinati contesti o persino un senso di sapere che qualcosa deve cambiare. Se tutti questi mormori vengono sistematicamente ignorati, alla fine il corpo si intensifica e inizia a parlare più forte. Inserisci ansia e panico. Stanno servendo uno scopo: sono il nostro istinto che ci dice che qualcosa non va.

Eppure, pensiamo al panico e all'ansia come un fastidio, un disagio, qualcosa da sopprimere con i farmaci o l'alcool. Quando lo facciamo, perdiamo il messaggio. Il messaggio stesso non è un fastidio ma un tesoro. Spesso è una verità scomoda, ma deve essere ascoltata.

L'ansia non è un sintomo fastidioso da sopprimere o ignorare. È il tuo corpo, in tutta la sua saggezza, a comunicare qualcosa di importante. Piuttosto che sopprimere questo sentimento, dobbiamo ascoltarlo. Solo così saremo in grado di rispondere in modo appropriato e di trattare l'ansia in modo efficace.

Come ascoltare la tua ansia (per sollievo)

Come ascolti l'ansia? Ci sono alcuni approcci.

Puoi meditare: in pratica siediti, fai silenzio, mira a una consapevolezza senza scelta e vedi cosa bolle. Puoi prendere spunto da Freud e da un socio libero, dicendo o inserendo nel diario qualsiasi cosa ti venga in mente. Ciò che trovo più efficace con i miei pazienti è ascoltare la lingua dell'ansia e ripeterla ad alta voce fino a quando qualcosa non risuona. All'inizio potrebbe sembrare strano, ma il linguaggio e il tema della tua ansia offrono indizi sulle questioni sottostanti in gioco.

Ti senti più ansioso quando sei solo? Quindi probabilmente avrai bisogno di rivendicare la comunità nella tua vita e devi almeno prendere provvedimenti per sviluppare relazioni soddisfacenti.

A volte il panico colpisce sempre la domenica sera o mentre vai al lavoro. Quindi dobbiamo esaminare i tuoi sentimenti riguardo al tuo lavoro. Forse stai rimanendo in un lavoro perché ti senti "dovresti", quando in realtà non ti piace. Forse c'è un capo o un collega con un po 'di juju cattivo. Parla e fai ciò che devi fare per creare un ambiente di lavoro positivo per te stesso.

Fai qualcosa al riguardo

Solo quando ci fermiamo ad ascoltare la lingua, il simbolismo, il contesto dell'ansia, riceviamo il messaggio. L'ansia non è un sintomo fastidioso da schiacciare, sopprimere o ignorare. È il tuo corpo, in tutta la sua saggezza, a comunicare qualcosa di importante.

E ricorda sempre di dire grazie. Grazie al tuo corpo per l'ansia. Grazie per esserti preoccupato per te e per aver dedicato tempo ed energie per iniziare il dialogo.