6 cose che i tuoi schemi del sonno possono dirti della tua salute

6 cose che i tuoi schemi del sonno possono dirti della tua salute
Anonim

Il tuo corpo, e in particolare il cervello, ha bisogno di dormire. Durante il sonno, il sistema di stress viene abbassato, i livelli di cortisolo diminuiscono, il sistema immunitario diventa più forte, il cervello diventa più intelligente e più pulito e il corpo rilascia ormoni come l'ormone della crescita e il testosterone. L'ormone della crescita è un ormone proteico che ha un ruolo importante nella crescita e nel metabolismo di proteine, grassi e carboidrati.

Hai mai incontrato qualcuno che pensa di funzionare bene dopo 4-6 ore di chiusura?

Quello che non ti rendi conto è che la quantità di sonno raccomandata che è la migliore per te e il tuo cervello è un minimo di 8 ore e se non stai dormendo così tanto, probabilmente stai rimanendo vigile e suscitato dall'adrenalina, una delle tue ormoni dello stress, piuttosto che essere svegli perché sei veramente riposato ed energizzato.

Questi ormoni dello stress da soli possono provocare il caos sul tuo corpo (compresa la pelle che invecchia più velocemente), ma ancora di più, la mancanza di sonno influisce negativamente sul tuo cervello, che ha bisogno del carburante e del tempo extra per addormentarsi per le cellule, chiamate neuroni e glia, per rigenerare completamente, pulire la casa e prosperare.

Durante il sonno il tuo cervello elabora informazioni complesse, creando e consolidando i tuoi ricordi, imparando e ricordando come svolgere compiti, e forse ancora più importante, sta eliminando le tossine, le stesse tossine che si dimostrano implicate in malattie neurodegenerative come Morbo di Alzheimer o Parkinson.

Secondo il sondaggio internazionale sulla camera da letto del 2013, metà della popolazione negli Stati Uniti dorme meno di sette ore a notte durante la settimana, quindi è probabile che cadiate nella categoria della privazione del sonno, mettendovi a rischio di problemi di salute.

Come fai a sapere se stai funzionando dalla pura energia o dall'energia che proviene dai tuoi ormoni dello stress? Ecco una piccola valutazione per aiutarti a decodificare i segnali del tuo corpo e se sta chiedendo più sonno.

1. Quanto velocemente mi addormento quando la mia testa colpisce il cuscino?

Se ti ci vogliono meno di cinque per addormentarti, il tuo corpo sta cercando di dirti che sei estremamente privato del sonno. Se ti addormenti entro 5-10 minuti, il tuo corpo ti sta dicendo che stai sperimentando una moderata privazione del sonno, poiché dovresti impiegare tra 10-20 minuti per andare alla deriva nel tuo primo stadio del sonno.

Cosa significa: una grave privazione del sonno non rappresenta solo un pericolo per la salute, ma anche per gli altri, poiché tale privazione del sonno può causare incidenti, soprattutto durante la guida.

2. Sto annuendo durante il giorno o ho bisogno di fare un pisolino?

Questo è letteralmente un "gioco da ragazzi": se sei stanco durante il giorno, così tanto che inizi ad annuire, sei privato del sonno e il tuo cervello ti sta dicendo che semplicemente non può funzionare senza più sonno. Sebbene il pisolino sia una norma culturale in molti paesi, in aree del mondo in cui questa non è una norma, ritrovarsi ad addormentarsi al volante, al lavoro o in qualsiasi altro posto diverso dal letto è un segno di privazione del sonno che potrebbe essere negativamente influendo sulla tua salute.

Cosa significa: in effetti, fare un pisolino in qualche occasione è un ottimo modo per recuperare il sonno in quanto i benefici del sonno sono cumulativi, il che significa che non è sempre necessario impegnarsi tutti in un incontro. Detto questo, se hai bisogno di fare un pisolino ogni giorno o hai bisogno di fare un pisolino per più di 30 minuti, vorrai affrontare il tuo sonno e anche la tua salute. Un team dell'Università di Warwick, nel Regno Unito, ha scoperto che un pisolino quotidiano - sia di meno che di più di un'ora - è un segnale di avvertimento di un rischio per la salute sottostante, in particolare problemi respiratori e diabete.

3. Russare forte o smettere di respirare?

Potresti non saperlo, ma il tuo partner o compagno di stanza potrebbe dirti che russi molto forte o che a volte smetti di respirare. Questa è spesso un'indicazione dell'apnea notturna, una condizione di respirazione interrotta durante il sonno, spesso (ma non sempre) associata a un collasso della trachea quando i muscoli si rilassano durante il sonno o a causa di un malfunzionamento dei neuroni (cellule cerebrali) che controllare la respirazione durante il sonno.

Che cosa significa: un arresto o un blocco del flusso d'aria è seguito da una lotta per respirare e quando il livello di ossigeno nel sangue scende, il cervello stimola una persona a svegliarsi abbastanza da stringere i muscoli abbastanza da riaprire la trachea. Questo è il punto in cui si può sentire uno sbuffo o un sussulto prima che il russare continui. Questo ciclo può ripetersi da alcune volte a oltre cento volte durante la notte e deve essere diagnosticato attraverso uno studio del sonno o una polisonnografia. L'apnea notturna è ampiamente diagnosticata e consiglio vivamente che se russi rumorosamente, sei sempre assonnato, ti svegli con un mal di testa o sei obeso, fai uno studio del sonno.

4. Mi dimentico spesso?

Come ho già detto, è durante il sonno, in particolare il sonno profondo, che il tuo cervello consolida la memoria attraverso increspature ad onda acuta, che trasferiscono anche tutte le informazioni apprese dall'ippocampo nel tuo cervello, che è responsabile della tua memoria visivo-contestuale e spaziale, al neocortex, dove sono memorizzati i tuoi ricordi a lungo termine.

Cosa significa: la mancanza di sonno profondo potrebbe quindi influire negativamente sulla capacità di creare e archiviare la memoria a lungo termine, ma può anche influire sulla memoria a breve termine poiché un sonno scarso può aumentare i livelli di cortisolo, un ormone dello stress, che può avere effetti dannosi sull'ippocampo.

5. Sto facendo fatica a perdere peso?

Secondo uno studio del 2004, le persone che dormono meno di sei ore al giorno avevano quasi il 30 percento in più di probabilità di diventare obese rispetto a coloro che dormivano da sette a nove ore.

Cosa significa: ci sono molte probabili cause per questo. Uno è che la perdita del sonno spesso stimola un aumento dell'appetito e dell'appetito per cibi ricchi di grassi e carboidrati, il che è il risultato di una diminuzione dei livelli di leptina, l'ormone che segnala al cervello che sei sazio o pieno e sopprime l'appetito. Aumenta anche la grelina, l'ormone che stimola la fame. Meno sonno è associato a livelli più bassi di ormone della crescita (GH), che possono tradursi in un metabolismo più lento.

Classe correlata

mbg-black_classes $ 49, 99

La guida del medico per addormentarsi naturalmente

Con la dott.ssa Ellen Vora

6. Come è il mio desiderio sessuale?

Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism ha scoperto che quasi il 50% degli uomini con apnea notturna aveva bassi livelli di testosterone.

Cosa significa: con un sonno scarso, i livelli di testosterone possono scendere, il che può causare un calo della libido negli uomini e nelle donne. Naturalmente, sentirsi assonnati, avere poca energia ed essere irritabili si aggiunge al mix di bassa libido, ma se trovi che questo è un problema in corso, sicuramente vuoi migliorare l'igiene del sonno, e se non funziona, fatti il medico e chiedere uno studio del sonno.

6 semplici azioni per migliorare l'igiene del sonno.

La buona notizia è che migliorare il sonno è assolutamente possibile, il che significa che hai il potere di migliorare la tua salute e il funzionamento del tuo cervello e del tuo corpo. Oltre a visitare il tuo medico, provando alcuni semplici consigli sull'igiene del sonno:

  • Mantieni la tua camera da letto buia, silenziosa, a una temperatura fresca e usala solo per dormire e fare sesso.
  • Non lavorare o tenere l'elettronica in camera da letto.
  • Evita gli stimolanti, specialmente di sera (vuoi che il tuo ultimo stimolante, come la caffeina, sia stato consumato almeno 10 ore prima di dormire).
  • Evita i pasti abbondanti di notte.
  • Fai qualche tipo di rilassamento prima di dormire ed evita di lavorare, essere eccessivamente stimolato o lavorare attivamente almeno un'ora prima di dormire.
  • Fare esercizio regolarmente.