5 cose che devi sapere oggi (6 aprile 2018)

5 cose che devi sapere oggi (6 aprile 2018)
Anonim

Il Journal of Happiness Studies ha pubblicato uno studio per determinare che l'attività fisica influenza direttamente i livelli generali di felicità. Secondo lo studio, le persone che hanno svolto una qualche forma di attività fisica una volta alla settimana avevano 1, 4 volte la possibilità di essere felici come coloro che hanno rinunciato a allenarsi. Alcuni alimenti che potrebbero aiutare in questo processo e migliorare il tuo umore? Cioccolato fondente, miele, cocco, camomilla e mirtilli. (NDTV)

2. La stagione influenzale non è ancora finita.

In effetti, un diverso ceppo dell'influenza, chiamato influenza B, che è generalmente considerato meno grave, ha battuto i record per le visite e i ricoveri del medico quest'anno. Quindi, mentre la prima parte della stagione influenzale si sta esaurendo, fai attenzione al secondo round di casi di influenza B. (Il taglio)

3. Fare i piatti è stato classificato come il lavoro domestico più antipatico.

Secondo un rapporto del Council of Contemporary Families, le donne in relazioni eterosessuali che svolgono la maggior parte dei piatti riportano un aumento dei livelli di conflitto, una maggiore insoddisfazione delle relazioni e un sesso peggiore rispetto alle donne che hanno partner disposti ad aiutare. (L'Atlantico)

4. Questa nuova scoperta potrebbe cambiare il modo in cui pensiamo allo spazio.

Una previsione vecchia di decenni è stata appena dimostrata vera: i buchi neri sono in realtà circondati da migliaia di altri buchi neri, il che rende le condizioni perfette per grandi ammassi di stelle. Questa scoperta aiuterà gli scienziati a individuare i buchi neri in futuro. (Science Daily)

5. Vuoi evitare un infarto? Non mangiare questo cibo.

Un nuovo studio su 81.000 persone ha scoperto che le persone che consumavano molta carne avevano il 60% in più di probabilità di avere un infarto rispetto a coloro che consumavano il grasso da altre fonti. "Mentre i grassi alimentari fanno parte della storia nell'influenzare il rischio di malattie cardiovascolari, le proteine ​​possono anche avere importanti e indipendenti effetti indipendenti sul rischio", ha detto l'autore dello studio. "Questa nuova prova suggerisce che il quadro completo probabilmente coinvolge anche gli effetti biologici delle proteine ​​in questi alimenti … questa ricerca suggerisce che esiste più eterogeneità rispetto alla semplice categorizzazione binaria di proteine ​​vegetali o proteine ​​animali". (Palm Beach Post)